Recensione Anycubic Kobra Max -3Digital | Droni e Stampanti 3D

Recensione Anycubic Kobra Max

Con un letto di stampa riscaldato da 40 cm x 40 come e un'altezza di stampa massima di 45 cm, Anycubic Kobra Max appartiene alla più grande delle stampanti 3D attualmente sul mercato per utenti domestici. A parte le sue dimensioni fisiche, questa stampante 3D ha la facilità d'uso comune di tutti i dispositivi Anycubic. La combinazione di un estrusore a doppia unità e di un hotend Volcano riesce a fornire volumi ancora maggiori di materiale di stampa al letto di stampa in carbonio di silicio (vetro di carbonio).

Anycubic annuncerà cinque nuove stampanti 3D nel secondo trimestre del 2022. Una di queste è Anycubic Kobra Max. Questa enorme stampante 3D è all'altezza del suo nome con il suo volume di costruzione di 15,75 x 15,75 x 17,72 pollici (400 mm × 400 mm × 450 mm). Oltre alle sue dimensioni, questa stampante 3D offre alcune caratteristiche speciali. Ad esempio, come con il precedente modello Vyper, viene utilizzata una cella di carico per il livellamento automatico del letto di stampa.

I nostri test mostrano che Kobra Max è in grado di fornire velocità di stampa ragionevoli e al tempo stesso qualità commisurata, quando alcune impostazioni sono regolate in base al lavoro da svolgere. Ma al suo prezzo non è solo la sua dimensione fisica a lasciare un'impressione. E a causa delle sue dimensioni, anche il suo consumo energetico è relativamente elevato.

Almeno in termini di dimensioni, Anycubic Kobra Max è un diretto successore della Chiron, mentre la tecnologia stessa tende a basarsi sul nuovo modello Anycubic Vyper. Pertanto, nella categoria delle stampanti 3D di grande volume c'è un nuovo arrivato con la tecnologia più recente tra le sue fila.

Specifiche

Non è difficile distinguere la Vyper come il predecessore della Kobra Max e, a parte le regolazioni relative alle dimensioni, ci sono poche modifiche al design di base di questa stampante. Tuttavia, la piattaforma di stampa in acciaio con molle con rivestimento PEI è stata sostituita con una in vetro con rivestimento in carburo di silicio.

Anycubic Kobra Max
Underlying Technology FDM, FFF
3D print size limit 400 mm × 400 mm × 450 mm ≅ 72 L (1ft 3¾ in x 1ft 3¾ in x 1' 5 11/16 in, approx. 2 ½ cu ft)
Dimensions excl. power lead 80 cm × 83 cm × 72 cm (2ft 7 ½ in x 2ft 8 11/16 in x 2ft 4 3/8 in)
Kinematics Prusa/Mendel XYZ calibration
Extruder Bowden dual gear extruder with a Volcano hotend
System board Microcontroller Trigorilla Pro A V1.0.4 Board HDSC hc32f460
Firmware on supplied test unit Anycubic Kobra Firmware (Marlin Derivate) GCode-Compatible
Stepper Motor Driver 1/256 step interpolation stepper driver with soldered pinheaders
Ports micro SD, USB Type B
Controller internal touchscreen (serial connect via USB)
Power supply internal 110 V - 240 V to 24 V power supply
Manufacturer’s website Anycubic

La grande stampante 3D viene consegnata in una scatola di cartone adeguatamente grande. Contiene tutti gli strumenti necessari per il montaggio oltre ad alcuni pezzi di ricambio. Sebbene Kobra Max non sia stato smontato eccessivamente, dovresti prenderti il tuo tempo durante il montaggio. A causa delle grandi dimensioni di questa stampante 3D, quasi ogni singola parte è alquanto ingombrante e dovresti prevedere un totale di un'ora per l'assemblaggio e la configurazione iniziale. Essendo il telaio avvitato alla base, dispone di due stabilizzatori di supporto a pendolo. Per evitare di torcere la struttura, è particolarmente importante assicurarsi che questi stabilizzatori siano allentati prima di serrare le viti di montaggio. Ci sono alcune domande aperte sul percorso dei cavi della stampante poiché le istruzioni di montaggio di Anycubic non sono ancora molto accurate. Anche con istruzioni chiare su quale spina va in quale presa, il nostro gruppo di prova dà un'impressione decisamente disordinata.

La stampante assemblata pesa ben oltre 20 kg (44 libbre), quindi dovresti decidere dove posizionarla prima di installarla. A causa delle dimensioni del Kobra Max, spostare l'unità anche a piccole distanze non è così facile, soprattutto perché la stampante larga oltre due piedi e mezzo potrebbe avere difficoltà a passare attraverso un normale telaio della porta.

Anche se sembra ancora relativamente in ordine sotto le piastre di copertura, questa stampante 3D non ha un buon modo per incanalare i cavi alla testina di stampa e all'X-drive. I due fili di cavo pendono liberamente su entrambi i lati del Kobra Max e il filo del cavo che va al letto di stampa sembra piuttosto corto. Inoltre, quando si lavora sul retro del piano di stampa, i cavi non sembrano avere il lasco necessario per il movimento. Nel tempo ciò potrebbe causare danni ai cavi. Non c'è nemmeno un condotto per i cavi che si collegano al touchscreen. In sintesi, cercheremmo una migliore canalizzazione dei cavi per tutti i cavi provenienti dalla base dell'unità.

Cable ducting inside the base unit
Passacavi all'interno della base
Two strands of cables lead to the X axis
Due fili di cavi portano all'asse X
The cable strand to the print bed is close to buckling

LA Mainboard

Trigorilla Pro A V1.0.4 board
Trigorilla Pro A V1.0.4 board

La scheda Anycubic Trigorilla Pro A V1.0.4 viene fornita con una connettività minima. Le opzioni di aggiornamento per i fai-da-te semplicemente non sono fornite. Semplicemente non è possibile determinare esattamente quali driver del motore passo-passo sono nascosti dietro l'unità di saldatura e raffreddamento che sono avvolti attorno ad essi.

Il microcontrollore è un HDSC hc32f460. Il suo chip a 32 bit con una CPU Cortex-M4 funziona a 200 MHz e fornisce un'abbondanza di potenza di calcolo. Per evitare di sovraccaricare i componenti delle schede di sistema Trigorilla - il letto della stampante richiede un amperaggio elevato - Kobra Max dispone di una propria unità di controllo dell'alimentazione esterna.

Struttura

Due stabilizzatori a pendolo garantiscono la tanto necessaria stabilità di questa unità. Come accade comunemente con le attuali stampanti 3D, le sue parti mobili funzionano su una combinazione di estrusioni di alluminio con scanalatura a V e rulli a D. Questa soluzione piuttosto rigidamente configurata mostra i suoi limiti come diretta conseguenza della lunghezza di alcuni profili. Sebbene non manchino profili da 40 mm x 40 mm (1 9/16 pollici x 1 9/16 pollici) implementati nella base, l'estrusione di alluminio 2020 da 20 mm (13/16 pollici) per la testina di stampa sembra inopportunamente flessibile.

Il piano di stampa, invece, sembra particolarmente ben stabilizzato. Un totale di 12 rulli a D scorrono su due aste profilate. L'unico problema che si è presentato è stato la regolazione delle impostazioni per consentire alle ruote di ruotare liberamente. Nella nostra prova, la fila fissa sul lato destro è stata prima allineata con i rulli sopra i dadi eccentrici, seguita dalla sinistra. Una sfida che si pone nel fare ciò risiede nella non trascurabile espansione termica del letto della stampante. Anche in teoria, il grande letto della stampante in alluminio a cui è collegato il vetro Carborundum, si espanderà di quasi un millimetro se riscaldato a 60 °C (140 °F). Nei dieci giorni in cui la stampante 3D ci è stata messa a disposizione per i test, abbiamo dovuto regolare le nostre impostazioni in diverse occasioni.

L'asse Z è azionato da due motori e mandrini filettati sincronizzati tramite una cinghia di distribuzione. L'uso di molle di compressione sui dadi T-8 garantisce un funzionamento senza gioco della cinghia.

Controllo della stampante

Available settings during a print operation
Impostazioni disponibili durante la stampa

Anycubic Kobra Max è pilotato da un touchscreen o tramite USB utilizzando applicazioni come Pronterface. Il menu touchscreen è strutturato in modo chiaro. I valori numerici possono essere inseriti tramite un contatore con pulsanti +/- o tramite un campo di immissione numerica. Il layout chiaro del menu, tuttavia, non offre molte opzioni di controllo oltre allo standard, al livellamento del letto conforme, al preriscaldamento e al cambio del filamento. E mentre la stampa è in corso, sono disponibili solo le regolazioni che regolano la velocità di stampa, la temperatura, la velocità della ventola e i LED integrati nella testina di stampa.

Missing è uno strumento intelligente per stabilire l'offset dell'asse Z richiesto e la possibilità di modificare il moltiplicatore di estrusione. Funziona solo quando è collegata a un computer.

Performance

Letto di stampa

First layer print speed test
Velocità di stampa primo layer
Thermal image of the printer bed
Immagine termica del letto di stampa

Il letto della stampante rivestito in carburo di silicio non è esattamente livellato in quanto tale, ma le qualità di adesione sono buone una volta completato il processo di livellamento automatico del letto e apportate le regolazioni all'offset dell'asse Z. Il vetro Carborundum è fissato qui con sei morsetti su una piastra di alluminio con l'elemento riscaldante. Inoltre, il piano di stampa è dotato di un sottile isolamento termico sul lato inferiore.

Il letto della stampante viene riscaldato tramite la fonte di alimentazione a 24 V CC e consuma fino a 400 W. Tuttavia, sono necessari circa cinque minuti per riscaldarsi da circa 20 °C (68 °F) a 60 °C (140 °F) a causa di la vasta area interessata. Il firmware consente fino a 110 °C (230 °F), rendendo difficile per Anycubic Kobra Max elaborare l'ABS. L'immagine termica mostra un calo di temperatura su un margine di circa due pollici attorno ai bordi. In caso contrario, la distribuzione del calore su questo grande piano di stampa sembra relativamente uniforme. Non abbiamo, tuttavia, determinato alcun degrado di adesione lungo i bordi. È molto probabile che la differenza di temperatura, misurata da Flir One Pro, sia inferiore alla differenza di temperatura effettiva, poiché l'emissività della superficie non è stata misurata sul grembiule.

 

Hotend e Estrusore

Un estrusore in stile BMG e un hotend Volcano fanno un ottimo lavoro su Anycubic Kobra Max. I tubi in PTFE lunghi circa 45 cm (un piede e mezzo) che forniscono il filamento all'unità sono appena percettibili nei nostri risultati di stampa. Come è abbastanza comune per gli estrusori a doppia marcia, si sente un fischio ad ogni retrazione. La testina di stampa e la struttura complessiva di questo modello non sono significativamente diverse da quelle dell'Anycubic Viper e anche qui viene implementato il processo piuttosto insolito per il livellamento automatico del letto. Quando si abbassa l'ugello della testina di stampa sui singoli punti di contatto, una cella di carico determina la tempistica. Ciò che si nota con il Kobra, tuttavia, è una leggera deviazione dai parametri specificati. Ciò è dovuto alla flessibilità alquanto elevata dell'asse X e del piano di stampa. Questa flessibilità dell'asse x è meno pronunciata ai bordi del piano di stampa ed è massima al centro del piano di stampa. Ciò si traduce in una distorsione a forma di sella rilevata dal sensore ABL. Tuttavia, non abbiamo identificato alcun problema durante il nostro periodo di test piuttosto breve, a parte una piccola sovra e sottoestrusione nelle rispettive aree del primo strato. La testina di stampa è inoltre dotata di una piccola luce LED e di due ventole radiali che sono posizionate accanto all'hotend e alla cella di carico.

Il clone BMG può fornire un'elevata portata nel test di estrusione. Solo ai 20 mm³/s richiesti (circa ¾ in3/s) il flusso del filamento si interrompe. Ciò fornisce una velocità di stampa massima calcolata di circa 180 mm/s (poco più di 7 pollici/s) data una larghezza di estrusione di 0,044 mm (44 μm) e un'altezza dello strato di 0,2 mm (200 μm).

Tuttavia, durante la stampa, la contropressione nell'ugello aumenta. I primi veri problemi diventano evidenti nel nostro scenario di test a velocità superiori a 140 mm/s (5½ in/s). A una velocità di stampa di 150 mm/s (5,9 pollici/s) vengono visualizzati i primi fori nell'output di prova stampato. Date le dimensioni potenziali dell'output stampato di Anycubic Kobra Max, velocità di stampa più elevate sembrano alquanto desiderabili. Un approccio alternativo per ottenere velocità di stampa più elevate sarebbe quello di utilizzare un ugello più grande. Soprattutto con oggetti di grandi dimensioni, l'uso di ugelli da 0,6 mm o 0,8 mm potrebbe far risparmiare molto tempo. Anycubic fornisce un solo ugello Volcano da 0,4 mm.

Extrusion test
Test estrusione
Results of the extrusion test
Risultati test estrusione
Print speed test - First issues at just over 5.5 inches/s (140 mm/s)
Test velocità di stampa - Primi problemi a 140 mm/s

Qualità di stampa

La scheda micro-SD fornita con il nostro dispositivo di prova include un profilo Cura che abbiamo utilizzato non modificato per le nostre procedure di test della qualità di stampa di riferimento. Anycubic consiglia di utilizzare velocità di stampa relativamente elevate fino a 80 mm/s (3,15 pollici/s).

Risultati robusti creano un'impressione favorevole della capacità di stampa a sbalzo del dispositivo. Anche con un angolo di 70° non ci sono problemi visibili. C'è qualche segno di stringing e blob, ma questi sono molto limitati. Anche tra pareti sottili e negli spazi tra piccoli aghi, i fili di plastica sono appena percettibili. E infine, il cancello stampato e la manopola rotante sono risultati mobili anche se spezzare piccoli fili di plastica fusa su uno di essi era alquanto difficile.

Per quanto riguarda la precisione dimensionale, la deviazione massima misurata è stata di 0,08 mm (80 μm). Vale a dire, l'estrusore fornisce meno plastica di quanto presupposto dall'affettatrice. Questo potrebbe anche spiegare le leggere sottoletture delle nostre misurazioni di prova. L'adesione al piano di stampa del nostro campione di prova è stata eccellente e nessuno degli angoli ha mostrato segni di sollevamento o avvolgimento.

In pratica, questa grande stampante 3D funziona perfettamente e non c'è quasi nulla di cui trovare difetti a parte una trascurabile sottoestrusione. Il profilo di stampa Cura funziona bene e consente alla qualità di stampa e alle velocità di stampa di raggiungere livelli di prestazioni molto buoni.

Sicurezza

Il meccanismo di spegnimento per guasto di temperatura della nostra unità di prova e la protezione contro il sovraccarico termico hanno funzionato bene in ogni caso. La stampante rileva sia i cavi del sensore cortocircuitati che scollegati e spegne gli elementi riscaldanti corrispondenti secondo necessità. Quando si riscalda o si raffredda artificialmente l'hotend o il letto di stampa, la stampante 3D interrompe anche l'alimentazione agli elementi riscaldanti.Environmental factors

Se non fosse per la rumorosa ventola dell'alimentatore da 500 watt, la stampante 3D potrebbe essere molto silenziosa. Tuttavia, il sistema di ventilazione basato sulla domanda copre di gran lunga tutti gli altri rumori generati dalla stampante 3D. Quando questa ventola non funziona, il fonometro Voltcraft SL-10 misura un volume massimo di 48 dB(A) da una distanza di un metro (~3,3 piedi). Non appena è necessaria la ventola dell'alimentatore, il volume del suono aumenta a circa 57 dB(A). A causa del design aperto della stampante 3D, gli odori della plastica fusa vengono dispersi nella stanza.

Power supply with fan
Alimentatore con ventola

Consumo elettrico

Il consumo energetico di Anycubic Kobra Max può essere relativamente elevato, se si confronta questa stampante 3D con dispositivi più piccoli come Artillery Genius Pro. Abbiamo misurato il consumo di energia con un Voltcraft SEM 6000 durante la stampa di un 3DBenchy. Il fabbisogno energetico per il piano di stampa riscaldato a 60 °C (140 °F) è di circa 230 W dopo il riscaldamento iniziale. A causa delle dimensioni del piano di stampa, la perdita di calore per convezione è piuttosto elevata. Per risparmiare energia, vale la pena ridurre la velocità della ventola per raffreddare un oggetto o utilizzare le ventole solo quando sono necessarie. Inoltre, per molte stampe PLA la temperatura del piano di stampa può essere ridotta di 10 oC dopo aver stampato il primo strato.

Power consumption measurement - Anycubic Kobra Max- 3D-Benchy (moving average and measured values)
Misurazione del consumo energetico - Anycubic Kobra Max- 3D-Benchy (media mobile e valori misurati)
Power consumption measurement - Anycubic Kobra Max- 3D-Benchy Energy Saving Settings (Moving Average and Measured Values) (Partial Measurement)
Misurazione del consumo energetico - Anycubic Kobra Max- 3D-Benchy Impostazioni di risparmio energetico (media mobile e valori misurati) (Misurazione parziale)

In un test successivo utilizzando queste impostazioni di risparmio energetico, il consumo energetico del Kobra Max è diminuito di ben 100 W e di quasi 200 W durante il periodo di raffreddamento di circa 4 minuti. Sebbene la qualità dei due benchy 3D non differisca quasi mai, le impostazioni di risparmio energetico proposte richiedono 140 wattora in meno.

Verdetto

The Anycubic Kobra Max - supplied for our testing by Anycubic

A causa delle sue dimensioni, la stampante 3D Anycubic Kobra Max non è di certo adatta a tutti. Se vuoi sfruttare appieno le capacità di questa stampante 3D con il suo piano di stampa da 400 mm x 400 mm (16 pollici per 16 pollici), dovresti mirare a ottenere una solida conoscenza della stampante 3D e delle impostazioni del software di slicing fornite con il tuo dispositivo come queste sono tante e varie. Piccole modifiche al profilo Cura possono ridurre di giorni i tempi di stampa per oggetti più grandi. Bisogna anche essere consapevoli del fatto che le stampe che sfruttano la grande capacità di stampa in volume di Anycubic Kobra Max possono richiedere diversi giorni. A parte i problemi che possono sorgere a causa delle dimensioni del dispositivo, i nostri test dell'Anycubic Kobra Max sono stati convincenti. Dal punto di vista della qualità, i risultati sono in linea con molte altre stampanti 3D.

Se i tuoi progetti richiedono grandi quantità di pezzi, puoi fare affidamento su Anycubic Kobra Max. I nostri test hanno dimostrato che questa stampante 3D funziona in modo coerente e offre risultati di alta qualità.

L'elevato consumo energetico è probabilmente la nostra più grande critica al dispositivo. Sebbene un po' di energia possa essere risparmiata con le regolazioni appropriate al profilo di taglio, le stampanti più piccole sono in definitiva la scelta giusta per le parti più piccole. Se devi stampare parti di grandi dimensioni più velocemente, dovresti considerare anche altre dimensioni degli ugelli. L'ugello da 0,4 mm installato nell'hotend Volcano è universalmente considerato una scelta appropriata, ma diametri di foro e larghezze di estrusione maggiori possono accelerare notevolmente la stampa 3D, mentre il livello di dettaglio spesso diminuirà solo marginalmente.

Prezzo e disponibilità
Anycubic Kobra Max sarà disponibile alla vendita da fine maggio.

Torna al blog