DJI Mini 4 Pro ottiene tante nuove funzionalità con l’aggiornamento del firmware per le festività natalizie -3Digital

DJI Mini 4 Pro ottiene tante nuove funzionalità con l’aggiornamento del firmware per le festività natalizie

DJI ha rilasciato un nuovo importante aggiornamento del firmware per il suo ultimo drone da meno di 250 grammi, il Mini 4 Pro. Il firmware migliora in modo significativo le funzioni della fotocamera, la sicurezza del velivolo e la compatibilità dei dispositivi. Continuate a leggere per scoprire tutte le novità…

Molte aziende sono in modalità vacanze in questo periodo dell’anno, ma il team di sviluppo di DJI, evidentemente, non ha rinunciato a lavorare in fretta. Per garantire che gli utenti del Mini 4 Pro possano vivere al meglio le loro avventure aeree in questa stagione natalizia, il produttore di droni ha rilasciato il firmware v01.00.0300 per il velivolo e ha portato il controller remoto alla versione v02.00.0300 (DJI RC 2) e v01.01.0200 (DJI RC-N2). Anche l’app DJI Fly è stata aggiornata alla versione v1.12.4 per le piattaforme iOS e Android.

Cosa offre esattamente il nuovo firmware? Ecco i punti salienti in sintesi:

  • Aggiunge la modalità automatica per ActiveTrack 360
  • Aggiunge il Vision Assist
  • Aggiunge l’interruttore per il posizionamento della visione e il rilevamento degli ostacoli
  • Aggiunge lo zoom digitale 3x per la modalità foto da 12MP
  • Aggiunge il supporto per scattare cinque foto da 48MP quando si utilizzano AEB e Burst Shooting
  • Aggiunge il supporto per DJI Goggles 2, DJI Goggles Integra e DJI RC Motion 2
  • Aggiunge il supporto per l’attivazione automatica del Remote ID negli Stati Uniti solo quando il velivolo viene utilizzato con una batteria Intelligent Flight Battery Plus.

E ora andiamo più a fondo con i miglioramenti apportati alla fotocamera e alle modalità di ripresa. Con la nuova modalità Auto per ActiveTrack 360, il Mini 4 Pro può andare oltre il semplice inseguimento di un soggetto da una certa distanza e altitudine. In sostanza, le riprese diventeranno molto più cinematografiche perché il drone eseguirà automaticamente una serie di manovre come l’inseguimento del soggetto da diverse direzioni, l’ascesa e la rotazione a spirale, come nella modalità di ripresa Helix.

Inoltre, è ora possibile effettuare uno zoom digitale tra 1x e 3x nella modalità fotografica da 12MP e scattare cinque foto da 48MP quando si utilizzano le modalità AEB e Burst Shooting.

Per quanto riguarda i nuovi elementi di sicurezza, Vision Assist è una funzione che vi aiuterà ad anticipare gli ostacoli in ogni direzione durante il volo. Ci sono diversi scenari in cui questa funzionalità può essere utile e potete leggerli in un post dettagliato qui. Inoltre, ora è possibile disattivare il sensore rivolto verso il basso del Mini 4 Pro. Ciò può rivelarsi utile in situazioni in cui è necessario un atterraggio rapido, ad esempio quando si vola da una barca o da un veicolo in movimento.

Un altro miglioramento dal punto di vista della conformità normativa è l’attivazione automatica del Remote ID quando il velivolo supera il limite di peso di 250 grammi. L’Intelligent Flight Battery Plus può dare al Mini 4 Pro un’autonomia di volo davvero impressionante, fino a 45 minuti, ma aumenta anche il peso del velivolo. Per questo motivo, la conformità al Remote ID diventa necessaria anche per gli utenti amatoriali che altrimenti sarebbero esenti dalla regola.

Infine, il drone da viaggio è ora compatibile con le più recenti attrezzature FPV di DJI: Goggles 2, Goggles Integra e RC Motion 2. Ciò significa che gli utenti del Mini 4 Pro possono ora provare il brivido di un volo immersivo con visuale in prima persona collegando il loro drone con una cuffia video e un joystick con sensore di movimento.

Torna al blog