Consigli per il volo invernale dei droni di DJI -3Digital

Consigli per il volo invernale dei droni di DJI

Avete intenzione di far volare il vostro drone DJI quest’inverno? Allora dovreste conoscere i problemi più comuni dei droni causati dalle basse temperature, nonché i consigli per la sicurezza e le impostazioni della fotocamera da seguire prima, durante e dopo il volo per mantenere il vostro velivolo in condizioni ottimali.

Batteria e ambiente

I droni DJI sono alimentati da batterie al litio. Le temperature fredde possono portare queste batterie al di fuori della loro zona di comfort, diminuendo la loro capacità di scarica e aumentando la caduta di tensione durante la scarica. Se la tensione della batteria si abbassa significativamente durante il volo, il velivolo potrebbe non essere in grado di mantenere la velocità alla massima spinta. Inoltre, continuare a volare con la batteria scarica aumenta il rischio di un’interruzione accidentale dell’alimentazione. Seguite i consigli che seguono per prepararvi a un volo sicuro:

  • Assicurarsi che le batterie siano completamente cariche prima del decollo.
  • Utilizzare un preriscaldatore di batterie o accendere la batteria in anticipo per preriscaldarla a oltre 15°C (59°F), riducendo così la resistenza interna della batteria.
  • Dopo l’accensione del drone, lasciate che il velivolo si riscaldi per circa un minuto prima del decollo. Questo aiuterà anche a garantire le normali prestazioni dei vari sensori e a dissipare l’eventuale vapore acqueo sull’obiettivo.
  • Assicurarsi di premere delicatamente gli stick di controllo per evitare cali di tensione della batteria.
  • Le batterie si scaricano più velocemente a basse temperature, quindi è bene tenere d’occhio lo stato della batteria del drone durante il volo.

Allo stesso modo, non dimenticate di tenere al caldo il vostro dispositivo mobile. Allo stesso tempo, bisogna fare attenzione ai congelamenti. Utilizzare un telecomando con le mani intorpidite è pericoloso; indossate dei guanti quando volate all’aperto nei mesi invernali. È inoltre possibile indossare occhiali di protezione per evitare danni agli occhi causati dal riflesso della luce.

Un’altra cosa da tenere d’occhio in questo periodo è la visibilità ridotta e l’umidità della neve. Controllare sempre le condizioni meteo ed evitare vento forte, pioggia e neve. DJI sconsiglia di volare a temperature inferiori ai 14°F (-10°C) per la maggior parte dei droni. Inoltre, per evitare il malfunzionamento dei sensori visivi, evitare di volare a bassa quota (entro 5 m) sopra la neve spessa o altamente riflettente.

Ricordate che anche l’umidità può danneggiare i motori. Quindi, evitate il contatto con la neve e utilizzate invece una piattaforma di atterraggio per far decollare e atterrare il vostro drone. Infine, prima di decollare, assicuratevi che il segnale GPS sia forte.

Impostazioni della fotocamera del drone per il clima invernale

Per catturare la bellezza della neve in tutto il suo splendore, potrebbe essere necessario impostare manualmente l’esposizione della fotocamera. Questo perché il sistema di esposizione della fotocamera può talvolta sottoesporre la neve, ingannato dalla sua luminosità. Se la giornata è soleggiata, aumentate l’esposizione di due stop. Nelle giornate nuvolose, un aumento di uno stop dovrebbe essere sufficiente. Potete anche sfruttare la funzione di bracketing automatico dell’esposizione (AEB) sul vostro drone per scattare più foto della stessa immagine con diverse impostazioni di esposizione. Allo stesso modo, potrebbe essere necessario regolare il bilanciamento del bianco per ottenere il giusto bilanciamento dei colori per il paesaggio innevato.

Conservazione del drone in inverno

Dopo aver volato in inverno, pulire immediatamente il velivolo per mantenerlo asciutto. La differenza di temperatura tra una stanza calda e un ambiente esterno freddo può causare la formazione di condensa sulle superfici dell’aereo, come quelle della batteria e delle lenti. Una rapida pulizia può essere utile per evitare danni ai componenti elettronici.

Tenete però presente che anche le prestazioni del vostro drone potrebbero risentirne se viene tenuto inattivo per molto tempo. In questo caso è fondamentale conservare il velivolo in modo corretto. Assicuratevi di:

  • Caricare e scaricare completamente la batteria una volta ogni tre mesi per preservarne la salute.
  • Rimuovere le eliche e fissare il morsetto cardanico quando si ripone il drone.
  • Conservare il drone in un ambiente interno e asciutto, a una temperatura costante compresa tra 41 e 68°F (5-20℃). Evitare di riporre il velivolo alla luce diretta del sole.

Speriamo che questi suggerimenti vi aiutino a catturare spettacolari paesaggi invernali con il vostro drone. Buon volo!

Torna al blog