6 fattori chiave per riprese video con il drone -3Digital

6 fattori chiave per riprese video con il drone

Una volta che sei in aria con un drone, le possibilità sembrano illimitate. Analizziamo i sei diversi fattori chiave che influenzano o creano il tuo scatto con il drone. Parleremo di come ciascuno di questi fattori influenza lo scatto e che tipo di sensazione possono dare ai tuoi spettatori.

Fattore 1: Altezza

  1. Volare basso

Durante le riprese da un’altezza ridotta, lo spettatore si sentirà molto coinvolto nella scena poiché è abituato a una prospettiva all’altezza degli occhi. Crea anche tensione nella ripresa poiché lo spettatore probabilmente non avrà familiarità con l’ambiente e quindi avrà la sensazione di scoprirlo per la prima volta con te.

volo basso
  1. Volare in alto

Offre una fantastica prospettiva generale della tua zona con alcune viste artistiche e surreali. Questo è ottimo per le panoramiche quando si catturano paesaggi enormi.

volo alto

Fattore 2: velocità

  1. Volare lentamente

Volare a velocità più basse assicura che i colpi abbiano maggiori probabilità di trasmettere una sensazione di epica, massiccia e calma.

volo lento
  1. Volare veloce

Velocità più elevate spesso si tradurranno in filmati più eccitanti e daranno ai tuoi scatti un aspetto frenetico e frenetico.

volo veloce
  1. Regolazione della velocità con il radiocomando

Prova a regolare la velocità di volo con il telecomando per ulteriori variazioni e opzioni di velocità. Scegli tra C, N e S. C sta per “Cine/Cinematic” e garantisce che il drone esegua movimenti fluidi e cinematografici. N è la modalità normale, ideale per voli più lenti e più calmi o per principianti. S è la modalità Sport, che sblocca le velocità più elevate per filmati più audaci, emozionanti e frenetici.

Fattore 3: Direzione

La regia influenza la tensione del pubblico ed è estremamente importante per trasmettere la progressione della tua storia visiva. La direzione può influenzare in particolare l’accumulo o il rilascio della tensione.

  1. Volare in avanti

Se stai volando in avanti con il tuo drone, è più probabile che lo scatto crei tensione nella tua narrativa visiva.

volare avanti
  1. Volare all’indietro

Questa direzione si traduce spesso nel rilascio della tensione o nella “chiusura” di una scena o di una storia.

volare all'indietro
  1. Volare verso l’alto

Simile all’andare avanti, questo scatto crea tensione nella tua storia.

volare verso l'alto
  1. Volare verso il basso

Uno dei migliori scatti per rilasciare la tensione narrativa o chiudere la tua storia.

volare verso il basso
  1. Personaggio che si muove a destra

Inconsciamente, siamo cablati per sentire come se i nostri personaggi stessero andando avanti o progredissero quando si spostano da sinistra a destra sullo schermo.

personaggio che si muove a destra
  1. Personaggio che si sposta a sinistra

Analogamente al punto precedente, siamo inconsciamente predisposti a pensare a un personaggio che si sposta da destra a sinistra come se regredisse o si muova indietro o indietro verso un’origine.

personaggio che si muove a sinistra

Fattore 4: Distanza

  1. Volare vicino al tuo soggetto

Quando voliamo nelle immediate vicinanze del nostro soggetto, lo spettatore si sentirà più coinvolto nella storia come se fosse proprio lì con la persona.

volare vicino
  1. Volare lontano dal tuo soggetto

Volare più lontano dal soggetto darà spesso allo spettatore la sensazione che il paesaggio sia più grande o superiore di qualunque cosa stia accadendo con il soggetto. Rilascia anche la tensione perché lo spettatore ha un’immagine più ampia di ciò che sta accadendo.

volare lontano

Fattore 5: movimento del gimbal

  1. Spostare il Gimbal verso l’alto

Questo movimento trasmette la sensazione che la scena si stia aprendo o che qualcosa stia iniziando.

gimbal verso l'alto
  1. Spostamento del gimbal verso il basso

Un movimento del gimbal verso il basso esprime spesso l’idea che una narrazione si stia chiudendo o che la tensione venga risolta o rilasciata.

gimbal verso il basso

Fattore 6: Zoom

  1. Zoomare verso un soggetto

Questa azione crea più tensione poiché affina davvero la messa a fuoco sul soggetto.

zoom in
  1. Zoom indietro

Lo zoom indietro o lontano da un soggetto rivelerà più dell’ambiente circostante e aiuterà a rilasciare la tensione.

zoom out

Conclusione

Sebbene molti di questi movimenti sembrino semplici e diretti, aiuta davvero sapere cosa ognuno trasmette agli spettatori. Puoi mescolare e abbinare, combinandoli con la narrativa che stai cercando di raccontare per ottenere l’aspetto ottimale che esprima la tua storia visiva ogni volta. E per un look davvero ottimale, prova il DJI Mavic 3, che ha recentemente aggiornato il suo firmware con funzionalità come MasterShots e ActiveTrack 5.0 per sbloccare il tuo potenziale creativo con questi scatti e molti altri.

Torna al blog